Occhiali da vista: come fare manutenzione

Come effettuare la manutenzione degli occhiali da vista

Quando si utilizzano gli occorre anche averne cura al fine di non danneggiare la vista. Per questa ragione cercheremo di darvi tutti i consigli necessari per tenerli sempre al top.

In fondo basta una piccola disattenzione e già in controluce vedrete comparire un'impronta, un po' di polvere o qualche altro piccolo dettaglio; in alcuni casi invece è l'umidità a creare dei disagi. La prima cosa istintiva che farete per vedere meglio sarà prendere qualsiasi cosa che vi troverete a portata di mano (maglietta, fazzoletto di carta, camicia) e strofinare sulla lente. Ma è esattamente questo il modo con cui procedere?

Certamente no, tanto è vero che un'errata pulizia degli occhiali può danneggiare gli occhiali stessi e la maggior parte delle persone non si accorge nemmeno di commettere degli sbagli mentre lo sta facendo. Prendete ad esempio un pezzo di carta: Le lenti pulite con questo materiale potrebbero graffiarsi e allo stesso tempo formare dei detriti. Così facendo i graffi diventeranno più profondi e sarete costretti ad acquistare nuove lenti.

Qual è il materiale migliore per pulire gli occhiali?

Per pulire al meglio le lenti dei vostri occhiali sarebbe ideale servirsi di un panno in microfibra spesso utilizzato per togliere l'unto e l'umidità. Prima di procedere con il panno, andate a sciacquarlo sotto il getto dell'acqua corrente magari aggiungendo anche un po' di detersivo neutro (in questo caso evitate però di strofinare troppo forte). Oppure si possono pur sempre acquistare degli appositi spray: prodotti ottimi che consentono di tenere gli occhiali sempre al meglio salvaguardandoli da detriti e polvere!

Prevenire è meglio che curare!

Purtroppo è difficile rimuovere i graffi dalle lenti in vetro o in plastica quindi qualora doveste iniziare a notare qualche piccolo difetto sarà opportuno sostituire la lente in tempi celeri. Ma ci sono piccoli accorgimenti da seguire per evitare di danneggiare le lenti.

Per una maggiore cura degli occhiali consigliamo di recarvi dal vostro ottico di fiducia con una cadenza di 6 mesi al fine di fargli eseguire un controllo a immersione con ultrasuoni. Questo servizio aggiuntivo di solito viene fornito dall'ottico per una pulizia intensiva, tant'è che grazie a questo metodo bastano pochi minuti per far ritornare gli occhiali come nuovi.

Quando non indossate gli occhiali poneteli però all'interno di una custodia rigida, e se li appoggiate da qualche parte sarà opportuno assicurarsi che siano in un posto sicuro e soprattutto che le lenti non stiano a contatto con la superficie. Evitate di tenere gli occhiali ad una temperatura superiore agli 80 gradi, in sauna oppure sotto il sole; seppur possa essere una cosa scontata, abbiamo colto l'occasione di dirvelo ugualmente.

Inoltre è importante sapere che le lenti costruite con plastica devono stare in un ambiente consono, non soggetto a frequenti variazioni di temperatura: questa condizione causa infatti dei danni consistenti perché diminuisce gli effetti del trattamento antiriflesso. Le lenti in vetro sono persino più delicate e soggette a rompersi con maggiore facilità se esposte a bassa temperatura.

Nel caso in cui non siete in grado di prestare attenzione a questi accorgimenti, vi consigliamo di optare per l'acquisto di lenti a contatto molto più “semplici” da gestire  (anch'esse hanno tuttavia bisogno di essere trattate per non causare dei danni alla vista).

Immagine free Pixabay/Pixels

I commenti sono chiusi